Fake news, superato l’esame di Licata

Petocrate lascia il segno e la pregnanza del suo profumo. È uno dei personaggi proposti a Licata nel corso della prima presentazione del libro Fake news – manuale semiserio di sopravvivenza contro le bufale, scritto da Francesco Pira e Raimondo Moncada per le Edizioni Medinova. 

L’incontro, a Marina di Cala del Sole, è stato moderato dalla giornalista e docente di Lettere Cristina Graziano e ha visto gli interventi del sindaco Giuseppe Galanti, dell’editore Antonio Liotta, del musicista Paolo Grillo, della preside Merelinda Staita e degli organizzatori Michele Della Vecchia e Luca Scozzari della Cooperativa Archimede e di Unicurs di Licata. 


Pubblico numeroso, attento, partecipe e plaudente.

“Una grande emozione la prima a Licata, la mia città, con un libro di grandissima attualità” ha detto Francesco Pira, professore di Comunicazione e Giornalismo all’Università di Messina, un esperto in materia riconosciuto a livello nazionale, autore della prima parte del libro, rigorosa, scientifica, divulgativa, scritta con linguaggio e contenuti accessibili a tutti per far comprendere un fenomeno che nell’emergenza Covid ha dato il meglio di sé e che deve essere combattuto e disinnescato con ogni mezzo. 


Gli ha fatto eco Raimondo Moncada che ha curato la seconda parte, quella più fantascientifica, dissacrante, ironica, con tante false notizie false presentate come tali con uno scopo ben preciso: “Le spariamo grosse, davvero grosse, più grosse di chi già le spara grosse. E lo facciamo per aiutare chi legge e ascolta distrattamente a usare più attenzione per non diventare complice”. 

Per Antonio Liotta, Fake news “è uno dei libri più importanti del catalogo della casa editrice Medinova” che ha già superato i cento titoli. 

Raimondo Moncada, durante la presentazione, ha letto due Fake brani del libro. Uno riguarda “l’aria espulsa che allunga la vita” con Petocrate, filosofo greco dell’ellenica Akragas, protagonista molto apprezzato dal pubblico, con docenti di Lettere, Greco e Latino che con umiltà hanno ammesso di non conoscerne l’esistenza promettendo in serata di colmare questa grave lacuna. 


Nel dare appuntamento alle prossime imminenti presentazioni in giro per la Sicilia, Petocrate ha invitato il pubblico a lasciarsi andare e a non credere ciecamente a chi le spara incredibilmente grosse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑