Le pere e gli adolescenti di oggi

“Mio figlio? Fino a quando lo posso tenere lo tengo”. Lo dice una mamma a un’altra mamma e pure nonna. È una breve conversazione alla quale assisto da interessato spettatore in una bottega di frutta e verdura. Io attendo in silenzio il mio turno per due pere né troppo dure e né troppo mature. L’una... Continue Reading →

Il monumento di Peppe Nappa

Lo conoscevo bene. Abbiamo lavorato assieme per quindici anni prima che andasse in pensione come Calogero Gulino ma non come Re del Carnevale di Sciacca. Adesso, a pochi giorni dal suo settantanovesimo compleanno, ci ha lasciati. Non c’è più. E tanto è stato il dispiacere mio, dei suoi vecchi colleghi, degli amici e di un’intera... Continue Reading →

23 maggio, un risveglio nel fumo

È come se ancora fossimo dentro quell’esplosione giunta all’istante nelle coscienze di ogni casa.“Hanno ucciso Falcone” “Possibile?” “Non ci credo” “Eppure era l’obiettivo numero uno da tempo” “Che dispiacere” “Non doveva fare questa fine” “Ma l’hanno difeso adeguatamente per come meritava?” Ogni 23 maggio ritorniamo in quella strada sventrata, come fosse oggi una strada di... Continue Reading →

Lo spopolamento della Sicilia

In Sicilia siamo sempre di meno, anche perché non si fanno i figli che si facevano una volta e i pochi figli che si fanno vanno via, riprendendo la via dell’emigrazione tracciata dagli avi. C’è un dato preoccupante che mi ha colpito in questi giorni e riguarda il quanti siamo con numeri aggiornati e il... Continue Reading →

Cuore di mamma

“Ti ho messo al mondo”. “Mi hai messo al mondo”. Non si diranno più con voce umana. Un giorno non troppo lontano si concluderà la lunga era dell’essere di sesso femminile partoriente appartenente alla specie Homo sapiens. La scienza le toglierà questa funzione di sempre, nata quando l’uomo e la donna si sono incontrati dopo... Continue Reading →

I pensieri del Primo Maggio

Il Primo Maggio è una festa a metà, forse anche di meno. È la festa dei lavoratori, del lavoro. Si festeggia a nord come al sud, dove il lavoro c’è e dove il lavoro latita. Da sempre. Inevitabilmente il pensiero va da chi il lavoro ce l’ha a chi il lavoro non ce l’ha, non... Continue Reading →

Pioggia tutto l’anno

Oggi ha piovuto un turno e qualcosa d’acqua nelle case.Così mi è sembrato.All’inizio pioggia babba, poi pioggia giusta dal cielo alla terra. Ha piovuto dopo mesi di cielo azzurro e caldo estivo. Le campagne arse hanno ringraziato. Così come gli invasi, che hanno alzato leggermente il livello della loro riserva idrica per i prossimi mesi... Continue Reading →

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑