Parlare alle proprie cellule


Chi ha mai pensato alla salute delle proprie cellule? Non del proprio corpo in generale, ma delle sue componenti infinitesimali che neanche a occhio nudo vediamo e di cui abbiamo conoscenza dai libri di testo che ci fanno studiare già alle elementari. Non possiamo dire agli altri: “Ciao, ho il piacere di presentarti le mie cellule”.

“Adesso – mi ha detto un amico – devi pensare alle tue cellule, che hanno bisogno della massima serenità. SERENITÀ! Devi vivere con i tuoi e i loro tempi, non stressandoti, non stressandoli. Le cellule sono molto sensibili e non le dobbiamo maltrattare”. 

Non avevo mai ragionato in termini così piccoli, atomici. Uno di solito pensa al proprio essere, al proprio corpo, al proprio spirito, e non agli organismi minimi che fanno vivere il corpo e lo spirito. 

Ecco in definitiva la raccomandazione: 

Pensa alla loro salute che è la nostra salute, il nostro benessere. Non soverchiamoci, non soffochiamoci con ammassi di pensieri, di cose non fatte, di cose arretrate da recuperare, di tante cose da fare. Non facciamoci intrappolare dal passato o dal futuro non vivendo il presente e dando invece al presente qualità, valore, pienezza, brivido, la curiosità e l’energia dei bambini. Mettiamoci a parlare pure con le cellule: “Buongiorno! Come state? Va bene quello che faccio? Lo posso fare? Vi va? Mi aiutate?”. 

Accordiamole con le cellule del mondo perché siamo parte infinitesimale di esso, atomi dell’universo. 

Alle 4 di questo nuovo giorno, le cellule mi hanno detto di scrivere queste poche righe per ringraziare l’amico che mi ha dato il vitale consiglio, sulla base della sua esperienza personale. 

Ne incontri tanti lungo il cammino e si avvicinano per un abbraccio, una parola di conforto, un’incitamento alla speranza: ce la farai! ce la farete, tu e le tue cellule.

E ora riproviamo a dormire, serenamente. Buonanotte mie bellissime cellule. Ce la faremo 😉

Raimondo Moncada 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑