Agrigento e quella statua nuda

Un boicottaggio di Agrigento capitale della cultura. È quanto potrebbe accadere, già da subito, dopo la diffusione di foto che ritraggono le meraviglie di Agrigento e del suo territorio, uniche al mondo.
Tra queste ci sono opere che, secondo un certo tipo di mentalità, potrebbero essere considerate troppo spinte, per non dire osè o pornografiche o addirittura vastase tanto da creare scandalo nel pudico cuore del suo patrimonio storico-artistico-monumentale invaso ogni giorno da folle di turisti estasiati provenienti da tutto il mondo.

E ad additarne con questa variata classificazione stilistica potrebbe essere quello stesso gruppo di genitori americani che si è già distinto con il licenziamento di un’insegnante d’arte rea di aver mostrato ai propri figlioletti, come esempio di capolavoro, il David di Michelangelo senza però jeans né mutande così come il maestro lo ha in origine scolpito nel nudo e non vestito marmo.

Sotto accusa potrebbe finire l’Icaro del polacco Igor Mitoraj che con le bronzee ostentate nudità distrae e attrae intere scolaresche (e interi gruppi di genitori) in visita nella Valle dei Templi.

Vergogna!

“Se non rimuovete quel pezzo di bronzo non facciamo il biglietto d’aereo per venire da voi e il biglietto d’ingresso per entrare nella Valle” potremmo fra qualche giorno sentirci dire da gruppi di mamme e papà scandalizzati e agguerriti in cerca del colpevole di tanta oscenità da far rimuovere dal proprio incarico: “Coprite quelle statue e quei dipinti, nelle piazze e nei muse o non manderemo più i nostri figli a scuola”.

Un’esortazione alle autorità locali: non cedete eventualmente allo sporco ricatto. A perderci sicuramente non saremo noi ma loro. Lasciamoli dove sono, senza la nostra arte. E per solidarietà portiamo la compagnia all’Icaro di Mitoraj mettendogli a fianco il David con la sua maestosa meraviglia e l’intera piazza Pretoria di Palermo con tutte le sue fotografate bellissime vergogne e tanti altri capolavori senza nu jeans e na maglietta.

L’unione fa la forza contro chi offende l’arte e gli artisti di ogni tempo. Agrigento capitale della cultura, del rispetto e della civiltà.

Raimondo Moncada

*Sono fantasie. Però potrebbero accadere se non sono già accadute o stanno per accadere. Il mondo è ormai imprevedibile. Ma c’è ancora la statua di Mitoraj? Manco da Agrigento già da qualche anno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑